Sai come stimolare lo sviluppo psico-fisico dei bebè?: giochi divertenti per il neonato

September 23, 2016

 Nel primo anno di vita il bebè raggiunge innumerevoli traguardi sotto gli occhi dei propri genitori. Il bimbo acquisisce competenze gradualmente anche attraverso la relazione con l'adulto e il 'gioco', inteso come movimento e scoperta del corpo: è importante, quindi, nel corso dei primi 12 mesi, dargli la possibilità di sperimentare. Il gioco è fondamentale per scoprire se stesso e il mondo: ogni oggetto può far vivere una nuova esperienza di crescita e permette di migliorare nel tempo le proprie abilità. 

 

NO A LETTINI E SEGGIOLINI

Tutti i giorni, ogni bimbo, affrontando sfide con il proprio corpo e con l'ambiente che lo circonda, sviluppa le capacità di problem solving e cognitive. Dunque è fondamentale tenere

il meno possibile il bambino nei seggiolini e lettini con sbarre in quanto lo limitano ad apprendere. Beverly Stokes, fonte autorevole riguardo allo sviluppo motorio, raccomanda ai genitori di creare una zona confortevole sul pavimento, con un tappeto o una coperta, dove lasciare il bebè libero di muoversi. È opportuno stimolarlo con giochi e attività semplici.

 

Il bimbo ha bisogno di mettersi alla prova e vedere l'effetto che produce con le sue azioni: bisogna dargli la possibilità di esprimere al massimo la sua fantasia. Quindi il genitore deve proporgli delle attività che gli permettono di stimolare lo sviluppo psico-fisico.

 

ATTIVITÀ PER NEONATI CHE SVILUPPANO LE CAPACITÀ MENTALI E FISICHE 

Ecco alcuni semplici e divertenti giochi che favoriscono lo sviluppo delle capacità fisiche e cognitive del bebè nei primi 12 mesi. Molto probabilmente alcuni di essi li conosci già, ma forse non tutti. L'intento di questo articolo è quello di proporti una piccola "guida" con alcune idee interessanti e ricreative  per sviluppare l'apprendimento e la crescita del tuo bimbo. 

 

1- Il calzino "pupazzino"  
 

Questa attività aiuta a migliorare la cognizione spaziale del bimbo e la capacità visiva.. Una simpatica idea è quella di aggiungere degli oggetti a un calzino come ad esempio dei bottoni, per fare gli occhi e il naso, un ciuffo di lana, per fare i capelli, e dei campanellini. Muovi il calzino in alto e in basso davanti al bambino e poi fai dei movimenti laterali e anche circolari. Il bebè seguirà il pupazzetto con lo sguardo. All'inizio è normale che farà un po' fatica a seguire con gli occhi e con la testa tutti i movimenti, ma pian piano la precisione migliorerà.

 

 

2- Lo specchio "magico". 

 

Puoi utilizzare un piccolo specchio e appoggiarlo a una parete davanti al bambino o tenerlo in mano o appenderlo su un lato della culla. Una volta che il bimbo guarda la sua immagine riflessa, muovi lo specchio lentamente in diverse direzioni: tenterà di seguirlo e poi di toccarlo e afferrarlo, allungando le manine. In questo modo si stimola vista e movimento.

 

3- L'angolo di "paradiso". 

 

  Una buona idea è creare “un angolo di gioco” con un tappetino o con un materassino di gommapiuma circondati da cuscini dove il bimbo si può muovere liberamente in sicurezza: in questo spazio puoi collocare diversi oggetti come, ad esempio, dei giochi in legno, dei barattoli, dei sonagli, delle palline di piccole dimensioni (ma non troppo!), che può afferrare tra le mani o mettere in bocca senza problemi. Puoi mettere gli oggetti vicino al bambino ma senza riporli nelle sue mani, così che sarà stimolato ad allungare le braccia e a cercare di afferrarlo. In questo modo il bimbo sviluppa e migliora il coordinamento dei movimenti. La ripetizione di queste azioni permetterà a tuo figlio di ottenere dei grandi 'progressi'. Questa attività incoraggia il movimento e stimola le vie cerebrali

 

 

4- La trottola "del sorriso" .

 

 Il bimbo sin dalla nascita sviluppa in continuazione la vista per via degli stimoli che riceve dall'ambiente che lo circonda. Per ‘allenare’ la sua vista, mostragli una trottola, meglio se colorata: falla girare intorno a lui, spostandola in direzioni diverse, in modo che possa seguirla con lo sguardo. Vedrai che si divertirà a cercare di bloccarla e a farla girare lui stesso. Molto probabilmente si metterà a ridere come un pazzo! E cosa c'è di meglio del sorriso di un bambino??

 


5- Il barattolo "sonoro".

 

 Un gioco divertente per sviluppare l'udito, la vista e il tatto del pargolo , e far sì che inizi a distinguere i rumori, consiste nel riempire dei barattoli o dei contenitori di metallo con bottoni, coperchi (per esempio quelli dei sughi del supermercato o degli omogeneizzati), o con altri oggetti che fanno rumore. Mostra al bambino che se scuote il contenitore, esso produrrà dei suoni: vedrai che il piccolo, incuriosito dalla "melodia", cercherà di appropriarsi dell'oggetto e inizierà il suo personale "concerto". Aiuto, si salvi chi può!

 

6- Nascondino “birichino”.

 

 Un gioco molto amato dai bambini è quello di cercare gli oggetti (peluche, giocattoli di legno, palline) che il genitore nasconde. Prova a prendere con delicatezza dalle manine del tuo bebè il suo pupazzo preferito e nascondilo sotto a una coperta, a un tappeto, a un cuscino o sotto il letto, mentre ti guarda. Vedrai che subito la sua reazione sarà quella di spostare l’oggetto sotto cui hai messo il suo giocattolo preferito: una volta che quest’ultimo ricompare, il tuo bimbo riderà di gusto. Quando nascondi il giocattolo può essere utile parlare al tuo bambino per attirare la sua attenzione sull'oggetto, in modo che si concentri su di esso: puoi dirgli sorridendo “ Guarda il tuo orsetto dove sta andando, sta scappando sotto il lenzuolo e vuole che lo trovi”. Il gioco permette al pargolo di capire che anche se un oggetto scompare alla sua vista, non vuol dire che non c’è più, ma anzi c’è ancora, anche se non lo vede. In questo modo sperimenta la “permanenza degli oggetti”.

 

Questi simpatici giochi sono da fare in modo progressivo nei primi 12 mesi di vita, ossia man mano che il bimbo acquisisce le capacità motorie che gli permettono di rimanere seduto, gattonare e infine muovere i primi passi. Sarai tu, genitore, a capire quale sarà il mese più opportuno in cui il tuo bimbo potrà svolgere le varie attività che ti ho proposto. In linea generale ti consiglio di dedicare a ognuna circa 2 mesi nell'ordine in cui le ho elencate.

 

Adesso tocca a te mettere in pratica questi suggerimenti. Spero che ti possano essere utili.

Se ti va, lascia un commento qui sotto sul nostro blog, oppure scrivici sulla Pagina Facebook Orsetto Verde  o visita la nostra Pagina Instagram Orsetto Verde.

 

Buon divertimento! 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please reload

Cerca nel Blog
Post in evidenza

Vinci un bavaglino per neonati ecologico senza sostanze nocive

November 4, 2016

1/9
Please reload

Categorie
Please reload

Archivio
Please reload

Tutti i diritti riservati. P.Iva 03958390167 Rea: BG - 423166

PERSONALIZZA IL TUO PRODOTTO

Tutti i prodotti Orsetto Verde possono essere personalizzati scegliendo il colore dell'orsetto e scrivendo il nome del bimbo o della bimba!